Home Area Stampa News EXPO 2015 “Ecco la mia impresa”. Casillo Group si racconta nel padiglione The Waterstone di Intesa Sanpaolo

Cerca

“Ecco la mia impresa”. Casillo Group si racconta nel padiglione The Waterstone di Intesa Sanpaolo

casillo.jpg

Selezionata da Intesa Sanpaolo per l’iniziativa «Ecco la mia impresa», insieme ad altre 399 aziende italiane che si sono contraddistinte per essere ‘il motore che riavvia un Paese che fa fatica a ripartire e start up innovative che hanno una bella storia da raccontare, perché il loro esempio possa essere contagioso’,Casillo Group racconterà la sua storia il prossimo 30 maggio, dalle 10,30 alle 13,30, nel padiglioneThe Waterstone di Intesa Sanpaolo in Expo Milano.

Un percorso espositivo durante il quale Casillo Group racconterà la propria storia e condividerà il suo progetto di successo al pubblico di visitatori internazionali: il territorio, il grano, la tradizione molitoria, le semole e farine Selezione Casillo “Madre Pietra, Padre Grano” macinate a pietra naturale, per finire con i prodotti da forno Agricola del Sole, filiera dove l’ingrediente principale è sempre la passione.

Durante l’incontro sarà proiettato il video “La luce, il vento, la tradizione” realizzato per il Gruppo dal viaggiatore, fotografo, scrittore e regista Carlos Solito e musicato dal pianista e compositore Ciro Gerardo Petraroli. Uno spot lieve, che restituisce della Puglia colori e atmosfere, fra mare, ulivi e (immancabili) distese di grano, mentre la macchina da presa insegue il gioioso peregrinare di un bimbo, fra centri storici e paesaggi rurali per poi finire in pieno Parco Nazionale dell’Alta Murgia, attorno al quale il Gruppo Casillo vanta tra le sue più fiere colture agricole.

“Orgogliosi di rappresentare quelle imprese che si sono contraddistinte a livello nazionale e internazionale come espressione del made in Italy di qualità” – spiega Pasquale Casillo, presidente di Casillo Group. “Nel nostro Dna c’è la propensione alla crescita in ciò che si sa fare meglio: la macinazione, l’innovazione, le relazioni internazionali. Questa capacità si è espressa industrialmente da quindici anni a questa parte con l'adozione della tecnologia della decorticazione, con la costruzione di una rete logistica basata sulla movimentazione via treno, con l'approvvigionamento energetico dalla luce del sole, così come con la produzione di sfarinati innovativi dal nome evocativo de Le Semole D'Autore, ormai un brand sempre più in crescita. È sotto questa luce che il Gruppo si pone nei confronti di Expo: una serie di proposte frutto di intuizioni manageriali, ricerca, valorizzazione di grani antichi, traguardi bio, partenariati. Siamo un modello di economia vitale, innovativa e sostenibile”.