Home Area Stampa News EXPO 2015 Casillo Group inaugura la sua presenza all’Expo con la mostra “Petravia, viaggio in Puglia”, viaggio fotografico nel suggestivo e multiforme universo pugliese

Cerca

Casillo Group inaugura la sua presenza all’Expo con la mostra “Petravia, viaggio in Puglia”, viaggio fotografico nel suggestivo e multiforme universo pugliese

expo-4.jpg

Appuntamento d’esordio per Casillo Group, main partner dell’official sponsor Farine Varvello del Cluster Cereali e Tuberi, che inaugura la sua avventura all’Expo il prossimo 7 maggio proprio nel Cluster Cereali e Tuberi.

L’avvio della grande maratona lunga 6 mesi e costellata di ben 90 eventi è affidato alla mostra fotografica “Pietravia, viaggio in Puglia”: 32 scatti fortemente espressivi, intrisi dei colori e delle più autentiche espressioni della Puglia di oggi che deve molto alla Puglia che fu, catturati dal photoreporter, viaggiatore, scrittore e filmaker salentino Carlos Solito.

Petravia, che racconterà per sei mesi al pubblico internazionale la Puglia come tra i luoghi più unici al mondo, è figlio, insieme ai progetti A fuoco lento, I semi del gusto, Per un pugno di terra, del ben più ampio “NEL NOME DEL PADRE, storie di grano e di terra”, il grande contenitore di eventi e di percorsi culturali, promosso da Casillo Group e ideato dallo stesso Carlos Solito, che contempla seminari, incontri con gli esperti, cooking show, approfondimenti e momenti di arte, spettacolo, informazione con nomi di spicco della cultura, della ricerca, del giornalismo, dell’economia e dei buoni esempi di piccola imprenditoria italiana.

Al taglio del nastro della mostra fotografica “Petravia, viaggio in Puglia” presenzierà Beniamino Casillo, consigliere d’amministrazione del Gruppo, ben felice di accompagnare i presenti in un viaggio emozionale e culturale lungo tutta la Puglia, dal promontorio del Gargano al Subappennino Dauno, dal Tavoliere alla Murgia e poi giù fino al Salento.

Un itinerario ideale, percorso appositamente per Casillo Group, il cui filo conduttore è la pietra che l’autore interpreta oltre lo sguardo nelle sue molteplici valenze alle latitudini pugliesi. Un viaggio alla scoperta di rugginosi affioramenti calcarei, muretti a secco, trulli, masserie, manieri federiciani, chiese del romanico e del barocco, bianchi centri storici e chi li popola, immortalati dall’estroso Carlos Solito che ne ha saputo cogliere l’aspetto più intimo e suggestivo.